Una ricerca del Baymard Institute mostra che il 70% degli acquirenti online che aggiungono un prodotto al carrello non completa mai l’acquisto1. L’abbandono del carrello è ancora maggiore se l’utente usa un dispositivo mobile. Si prevede che negli Stati Uniti la proporzione di vendite da dispositivi mobili sul totale dell’attività di e-commerce sia destinata a raggiungere il 54% entro il 20212 (rispetto al 45% del 2019), quindi è indispensabile adottare le best practice di ottimizzazione per dispositivi mobili, per migliorare l’esperienza dei clienti. Amazon Pay ha incaricato il Baymard Institute di individuare le 10 migliori pratiche iniziali per ottimizzare il processo di pagamento su dispositivi mobili per i siti web di e-commerce. Eccole qui di seguito.

  1. Fai in modo che l’opzione “Pagamento come ospite” sia la più evidente nella selezione dell’account , e nascondi i campi relativi a nome utente e password fino al momento in cui l’utente seleziona “Accedi” o “Crea account”.
  2. Rendi disponibili i layout per la tastiera virtuale appropriati per i campi specifici, come la carta di credito e il CAP (ad esempio, adattando il tipo di tastiera virtuale alle informazioni da inserire), per aiutare gli utenti a inserire rapidamente e facilmente i propri dati.
  3. Agevola la digitazione e la verifica del numero della carta di credito, formattando automaticamente il numero della carta con spazi corrispondenti al modo in cui il numero è stampato sulla carta fisica dell’utente.
  4. Formatta i campi della data di scadenza della carta di credito affinché corrispondano al modo in cui sono stampati sulla carta fisica.
  5. Aiuta l’utente a capire in che fase si trova e quali saranno quelle successive nel corso del processo di pagamento da dispositivo mobile, inserendo in ogni fase un indicatore di avanzamento.
  6. Evita di visualizzare campi non necessari e ridondanti, configurando il campo “Indirizzo di fatturazione” dell’utente in modo che il suo contenuto coincida con quello del campo “Indirizzo di spedizione” per impostazione predefinita.
  7. Fornisci all’utente i dati necessari per adottare una decisione di acquisto informata, mostrando l’importo totale dell’ordine prima di passare ai dati per il pagamento.
  8. Aiuta l’utente a distinguere tra la fase di revisione dell’ordine e quella di conferma, inserendo un secondo pulsante “Completa l’ordine” nella parte superiore della sezione dedicata alla revisione dell’ordine.
  9. Non costringere l’utente a digitare più volte gli stessi dati: chiedi le informazioni una sola volta durante il processo di pagamento e riutilizzale quando occorre.
  10. Proponi almeno un’opzione di pagamento tramite un soggetto esterno, soprattutto se ti rivolgi a utenti internazionali.

Dopo il nostro webinar  sull’argomento, desideriamo dimostrare come Amazon Pay si spinga addirittura oltre queste ottimizzazioni, per facilitare il completamento dell’acquisto agli acquirenti che usano dispositivi mobili. Amazon Pay è un servizio che consente ai consumatori di completare le transazioni utilizzando le proprie credenziali di accesso di Amazon, note e affidabili, insieme ai dati di pagamento archiviati nel proprio account Amazon. 

La prima ottimizzazione per dispositivi mobili suggerita dalla ricerca è quella di mettere in evidenza l’opzione “Pagamento come ospite”. Proponendo Amazon Pay come metodo di pagamento si evita di chiedere ai consumatori di inserire i propri dati personali e le informazioni di pagamento quando scelgono l’opzione “Pagamento come ospite”, che quindi diventa semplice e veloce. La successiva serie di ottimizzazioni prevede di proporre un layout di tastiera appropriato oltre che di formattare il campo del numero della carta di credito e quelli della relativa scadenza in modo che corrispondano al modo in cui sono stampati sulla carta fisica, impostando lo stesso indirizzo per la fatturazione e la spedizione, evitando di richiedere informazioni duplicate; è bene inserire anche un indicatore di avanzamento nel processo di pagamento. Queste ottimizzazioni migliorano l’esperienza di pagamento su dispositivi mobili e contemporaneamente Amazon Pay compie un ulteriore passo in avanti eliminando questi passaggi per i consumatori.

Consentendo loro di utilizzare i dati dei propri account Amazon, Amazon Pay elimina completamente l’esigenza di digitare informazioni durante il processo di pagamento, per non parlare degli eventuali dati ridondanti. Per completare il pagamento, l’acquirente deve semplicemente scegliere la carta che preferisce tra quelle memorizzate nel suo account Amazon. Amazon Pay inoltre ricava automaticamente gli indirizzi di spedizione e di fatturazione dall’account Amazon. Inoltre, inserendo un indicatore di avanzamento evidenzierai agli occhi del consumatore quanto l’utilizzo di Amazon Pay sia facile e veloce per il processo di pagamento.

Amazon è un’azienda estremamente attenta ai clienti: facciamo tutto il possibile per offrire loro un’esperienza facile e affidabile, che acquistino su Amazon o altrove. Amazon Pay è un servizio che estende l’esperienza perfetta di Amazon agli acquisti fuori da Amazon, su qualsiasi canale: negozi online tramite dispositivi mobili o siti web, comandi vocali o negozi fisici.

Per iscriverti e iniziare a proporre Amazon Pay come opzione di pagamento ai tuoi utenti, segui questo link: https://pay.amazon.it/signup

 

1Il tasso di abbandono del carrello è un valore medio calcolato in base a 41 diversi studi in materia: baymard.com/lists/cart-abandonment-rate.

2Statista 2019 - https://www.statista.com/statistics/249863/us-mobile-retail-commerce-sales-as-percentage-of-e-commerce-sales/.

Restiamo in contatto

Ricevi le ultime novità di Amazon Pay direttamente nella tua casella email.