Gli elevatissimi livelli di connettività raggiunti dal mondo odierno stanno portando a un radicale cambiamento delle abitudini di shopping. Sono lontani i tempi in cui gli acquisti richiedevano un’accurata pianificazione, ricerche e visite a diversi negozi. Oggi i consumatori si aspettano di poter acquistare qualsiasi cosa, ovunque, in qualsiasi momento e con qualsiasi modalità.

Ti diamo il benvenuto nell’era del commercio connesso.

Per i venditori più all’avanguardia, questa rivoluzione nelle abitudini di acquisto apre nuove opportunità di acquisire un vantaggio sulla concorrenza. I venditori che meglio capiscono come mettersi in contatto con il consumatore connesso possono preparare al futuro le proprie attività e allo stesso tempo far crescere vendite e coinvolgimento dei clienti.

 Per aiutare i venditori a orientarsi nell’arte di fare business in un mondo connesso, Amazon Pay ha creato una serie in cinque parti che esplora come le aziende possono prepararsi per le nuove aspettative dei consumatori. Le nostre scoperte e idee si basano sui risultati di un sondaggio online in doppio cieco della durata di 25 minuti, proposto da Amazon Pay a consumatori di tutto il mondo.

Nella Parte Uno della nostra serie analizzeremo come l’arrivo dei servizi vocali basati sul cloud abbia il potenziale di rivoluzionare il mondo del commercio. L’accesso costante offerto ai consumatori dai servizi vocali rappresenta un’incredibile opportunità per i brand e i venditori, che così possono veramente diventare parte della vita del consumatore. 

Passeremo poi ad analizzare perché i consumatori utilizzano la tecnologia vocale, arrivando a capire meglio cosa cercano in un’esperienza di commercio vocale. (Indizio: la risposta ha a che fare con praticità e rapidità).

Dopo aver discusso dei “perché” del commercio connesso, vedremo con esattezza come i consumatori connessi utilizzano la tecnologia vocale. Infatti, grazie all’ampia gamma di attività rese possibili dalle interfacce vocali, l’interesse dei consumatori per la tecnologia vocale non si limita al momento dell’acquisto, ma si estende a tutte le fasi del percorso di shopping. 

Passeremo poi sul versante del venditore, esaminando il ruolo crescente della tecnologia vocale nel commercio al dettaglio. Se pensi che manchino ancora due o tre anni all’arrivo del commercio vocale, ripensaci: è già qui. Gli altri canali non verranno soppiantati, ma affiancati e completati.

Infine, proporremo alcuni consigli su come i venditori possono prepararsi al meglio per interagire con il consumatore connesso. La fluidità inter-canale dell’esperienza d’acquisto non è più un gradito optional, ma un imperativo irrinunciabile. Ti mostreremo il punto di partenza per usare la tecnologia vocale come parte integrante della tua strategia commerciale.

Restiamo in contatto

Ricevi le ultime novità di Amazon Pay direttamente nella tua casella email.