ProfilesInPay_HolidayCelebration_US_-UK_DE_FR_IT_ES_Editorial_Banner_1.jpg

Profili di Pay: Festeggiamenti natalizi

Tre dei nostri membri di punta del team Amazon Pay sono nostalgici quando si parla delle tradizioni preferite di questa stagione.

Nella nostra ultima serie sul profilo del dipendente, tre Amazoniani condividono alcune delle loro tradizioni natalizie preferite e ricordi preziosi della stagione. Dalle luci ai panettoni, passando per gli stufati di Natale e il dolce profumo dei biscotti al forno, ci hanno raccontato anche cosa sperano di più per quest’anno.

Vieni a conoscere i membri del team di Amazon Pay Jason Pan, Ceryll Duller e Austin Esry, i quali ci offriranno un assaggio delle loro festività attuali e passate, dall’infanzia in Arkansas dove desideravano la neve, al lancio della monetina nelle Filippine come buon augurio di Capodanno.

Fanno tutti parte dell’appassionato gruppo di persone di Amazon Pay che lavora per costruire un’esperienza di acquisto migliore per i clienti di ogni luogo. Per unirti a loro, consulta la gamma di ruoli disponibili nelle diverse discipline in tutto il mondo nella nostra pagina delle opportunità di lavoro.

Dal nostro straordinario team al tuo, ti auguriamo il meglio per questa stagione festiva e tutte le torte di noci pecan e la neve che desidera il tuo cuore.

Austin Esry

ProfilesInPay_HolidayCelebration_US_-UK_DE_FR_IT_ES_Editorial_Inline_1.jpg

Title: Designer del marchio

Raccontaci qualcosa su di te. Sono cresciuto in una piccola famiglia affiatata a Bryant, nell’Arkansas, un piccolo sobborgo a sud di Little Rock, la capitale dello stato. Ho un fratello più grande dentista (sì, è il prediletto) che vive ancora in Arkansas. Il mio amore per il design nasce fin da piccolo. Ricordo che guardavo mio fratello dilettarsi con Photoshop CS2, realizzare costruzioni delle sue auto preferite e quel programma mi affascinava.

Una volta alle scuole superiori, colsi qualsiasi occasione per partecipare a corsi di design o arte e sviluppai subito un’affinità per l’impaginazione. Ciò mi portò a diventare l’editore per l’annuario e mi portò a conseguire una laurea in design e fotografia digitale all’Università dell’Arkansas. Prima di passare al marketing e alle agenzie di marchi boutique e prima di approdare ad Amazon, ho svolto diversi lavori nel settore della stampa. Oltre al design, adoro le scalate all’aperto, lo snowboarding, il campeggio e tutte le attività affini. Anche comporre musica e suonare la chitarra sono delle profonde passioni.

Cosa ti piace di più fare in questo periodo dell’anno?

Il Natale è uno dei miei momenti dell’anno preferiti. Sono un gran mammone e a lei è sempre piaciuto, quindi credo mi abbia contagiato. Ciò che preferisco di quest’anno sono le luci e la neve. Essendo cresciuto in Arkansas, raramente vedevamo la neve e quando cadeva qualcosa dal cielo era acqua sotto forma di ghiaccio scivoloso e pericoloso, il che non era il massimo. Quindi, ho sempre voluto fortemente poter giocare nella neve soffice e farinosa. Vedere le luci natalizie illuminare i quartieri, gli alberi di Natale nelle finestre e accendere il camino mi fa provare una gioia nostalgica. Mi piace restare al calduccio mentre fuori fa un freddo gelido.

Quali sono le tradizioni natalizie della tua infanzia che ricordi con più affetto?

La nostra tradizione natalizia consisteva nell’unirci con la famiglia di mia mamma e mangiare degli stufati che ci mandavano letteralmente in coma e delle torte deliziose. Mia mamma, mia zia e mia nonna preparavano la festa e io ho sempre voluto dare una mano. Non mi stufavo mai delle uova alla diavola e della torta di noci pecan. Poi andavamo a trovare la famiglia di mio padre a circa 45 minuti a nord in un paesino chiamato Jacksonville. Sua mamma è una giapponese purosangue, la quale ci preparava il sushi il miglior riso fritto. Ricordo sempre le perline di legno che appendeva alla porta d’ingresso dove giocavamo e le sue pregiate figurine di Geishe e Sumo custodite al sicuro in teche di vetro.

Dopo Natale, mia mamma diede il via a una tradizione nel 2005, portandoci in Colorado per fare snowboard e festeggiare il Capodanno. Mi innamorai subito dello snowboard. È ancora oggi una delle mie attività preferite di sempre ed è uno dei motivi principali per cui mi sono trasferito a Seattle a luglio del 2021.

Puoi raccontarci un ricordo speciale legato al periodo natalizio?

Un’altra tradizione natalizia nostalgica era la caccia alle anatre con il mio migliore amico e mio padre. L’Arkansas è una destinazione famosa in tutto il mondo per la caccia alle anatre a causa dei campi di riso e del legname riversato in acqua. Andavamo in macchina al campo di anatre a Stuttgart, in Arkansas, ci svegliavamo presto (circa alle 04:00), aprivamo la caccia, pulivamo i volatili, per poi preparare un pasto natalizio a base di anatra con la sua famiglia. Mangiavamo sempre tutto il raccolto ed ero sempre entusiasta di fare una fuga in campagna.

Ceryll Duller

ProfilesInPay_HolidayCelebration_US_-UK_DE_FR_IT_ES_Editorial_Inline_2.jpg

Title: Mass Account Manager

Raccontaci qualcosa su di te. Sono approdato ad Amazon all’inizio di quest’anno. Sono nel settore dell’e-commerce e dell’editoria da quattro anni e gestisco marchi come Bloomingdale’s, Urban Outfitters, Bluemercury, O’Neill e Billabong. Al di fuori del lavoro, mi piace trascorrere del tempo con i miei cugini, allenarmi, ascoltare audiolibri e dare sfogo alla mia creatività. Poi colleziono magneti che acquisto nei luoghi che visito.

Cosa ti piace di più fare in questo periodo dell’anno?

Mi piace trascorrere del tempo di qualità con la mia famiglia allargata. Mia mamma è una degli 11 figli, metà dei quali vive negli Stati Uniti. Come gruppo, decidiamo insieme dove trascorrere il Natale. È un momento straordinario e per rivedersi ogni anno. Nel giorno di Natale, non vedo l’ora di fare i giochi di Natale e di vincere premi. Quando trascorriamo le vacanze nelle Filippine, adoro la riunione familiare di tre giorni con i 200 membri della famiglia; sembra un grande matrimonio.

Quali sono le tradizioni natalizie della tua infanzia che ricordi con più affetto?

Ho trascorso i miei primi anni nelle Filippine, dove il Natale dura oltre quattro mesi. Nella stagione festiva, visitavamo i miei nonni e i parenti lontani. In questo viaggio, ricevevo regali, soldi e parole di saggezza.

Che cosa facevi tradizionalmente il giorno di Capodanno?

Il giorno di Capodanno è molto speciale per la mia famiglia. Tra le mie tradizioni preferite per accogliere il nuovo anno c’è indossare abiti a pois, abbellire il centrotavola con denaro, mangiare e tirare monetine come confetti come buon augurio. Mi piace osservare il cibo perché generalmente alcuni dei piatti non vengono serviti in forma circolare ma sono preparati in modo artistico in questo modo per questa festa speciale.

Jason Pan

ProfilesInPay_HolidayCelebration_US_-UK_DE_FR_IT_ES_Editorial_Inline_3.jpg

Title: Marketing Website Manager

Raccontaci qualcosa su di te. Sono cresciuto nel Midwest e ho trascorso la maggior parte dei miei anni nei sobborghi di Chicago. Attualmente collaboro nella gestione del sito web di Amazon Pay e ho un background in e-commerce e produzione web. Quando non lavoro, mi piace andare in bici, assaggiare nuovi cibi e visitare musei d’arte.

Cosa ti piace di più fare in questo periodo dell’anno?

Adoro il panettone. Questo è l’unico momento dell’anno in cui se ne trovano in abbondanza e mi piace farne scorta finché posso. C’è qualcosa in quel pane soffice ripieno di frutta candita che la torta alla frutta non riesce a darmi. Inoltre, sono sempre avvolti in quelle accattivanti confezioni decorate e io non resisto. Posso divorare un intero panettone in un solo giorno e poi, dopo alcuni giorni, rifarlo.

Quali sono le tradizioni natalizie della tua infanzia che ricordi con più affetto?

Ho un cugino più grande di me che, quando ero piccolo, infornava centinaia di biscotti deliziosi durante la settimana prima di Natale da regalare a famiglia, amici e vicini. Ogni anno c’erano sempre più persone a cui regalare i biscotti e sempre più biscotti da preparare. Andare a casa sua e aiutarla diventò una tradizione per me e mia sorella. Facevamo a turno a misurare gli ingredienti, a stendere la pasta e a decorare i biscotti di sera tardi con dei film di Natale in sottofondo. La cucina era sempre accogliente con il calore del forno e gli aromi squisiti provenienti dai biscotti.

Puoi raccontarci un ricordo speciale legato al periodo natalizio?

C’era un giorno da bambino in cui mia madre, mia sorella e mia zia andavano a un concerto natalizio mentre io restavo a casa con alcuni dei miei cugini. Sarebbero dovute tornare di sera, ma s’imbatterono in una tempesta di neve imprevista che le bloccò al concerto per tutta la note. Come se non bastasse, andò via la corrente, rovinando i miei piani di guardare film e giocare ai videogiochi. Nonostante tutto, io e i miei cugini trovammo altri modi per divertirci. Sfruttammo l’oscurità per raccontare storie di fantasmi, giocare a nascondino al buio e fare un pigiama party. Si rivelò essere una delle festività più belle che abbia mai vissuto.

Restiamo in contatto
Ricevi le ultime novità di Amazon Pay direttamente nella tua casella email.