Sabato 21 marzo, il nostro CEO Jeff Bezos ha inviato una email a tutti gli impiegati di Amazon per condividere i suoi pensieri sul COVID-19, sulla continua evoluzione di Amazon allo scopo di supportare la comunità mondiale, e sull’attenzione che sta rivolgendo al coronavirus.

 

Amazonians,

Quello che stiamo vivendo non è ordinaria amministrazione, è un momento di grande incertezza. Ma è anche un momento in cui il nostro lavoro è più importante che mai.

Abbiamo modificato i nostri processi logistici, di trasporto, dell’approvvigionamento, degli acquisti  per dare priorità allo stoccaggio e alla consegna di articoli essenziali, tra cui articoli per la casa, disinfettanti, latte artificiale e forniture mediche. Stiamo fornendo ovunque un servizio fondamentale per le persone, in particolare per quelle, come gli anziani, che sono più vulnerabili. La gente conta su di noi.

Non sono il solo ad esservi grato per il lavoro che state facendo. Ho ricevuto centinaia di email da parte dei clienti e ho visto numerosi post sui social media pieni di ringraziamenti per voi tutti. Il duro lavoro che state facendo è riconosciuto ai più alti livelli delle istituzioni e il presidente Trump, per esempio, all'inizio di questa settimana ha ampiamente ringraziato la nostra azienda.

In tutto il mondo, le persone stanno avvertendo gli effetti economici di questa crisi e mi dispiace  comunicarvi che prevedo che le cose peggioreranno ulteriormente, prima di poter migliorare. Stiamo assumendo 100.000 nuovi dipendenti e aumentando i salari per i nostri lavoratori che stanno evadendo gli ordini e consegnando ai clienti durante questo periodo di stress e agitazione. Allo stesso tempo, altre aziende, come ristoranti e bar, sono costrette a chiudere. Speriamo che le persone che sono state lasciate a casa vengano a lavorare con noi fino a quando non saranno in grado di tornare ai precedenti impieghi.

Gran parte del nostro essenziale lavoro non può essere svolto da casa. Abbiamo implementato una serie di misure sanitarie preventive per i dipendenti e i fornitori nei nostri siti, in tutto il mondo: dall'aumento della frequenza e dell'intensità delle pulizie all'adeguamento delle nostre procedure nei centri di distribuzione, per garantire che le linee guida sulla distanza interpersonale raccomandate siano rispettate. Stiamo lavorando ogni giorno per trovare nuovi modi per migliorare queste misure.

Abbiamo emesso ordini di acquisto per milioni di mascherine che vogliamo mettere a disposizione dei nostri dipendenti e fornitori che non possono lavorare da casa, ma pochissimi di questi ordini sono stati evasi. Le mascherine scarseggiano in tutto il mondo e in questo momento vengono indirizzate dai governi verso le strutture più bisognose, come ospedali e cliniche. È facile intuire perché gli encomiabili operatori sanitari che sono in prima linea al servizio delle nostre comunità  debbano avere la precedenza. Quando arriverà il nostro turno, la nostra priorità sarà mettere le mascherine a disposizione di tutte le persone che lavorano per continuare a consegnare prodotti essenziali ai clienti.

Il mio pensiero e le mie energie sono ora interamente concentrati sul COVID-19 e su come Amazon può svolgere al meglio il suo ruolo. Voglio che voi sappiate che Amazon continuerà a fare la sua parte e che non smetteremo di cercare nuove opportunità per aiutare il prossimo.

Purtroppo non esiste un manuale di istruzioni che spieghi come affrontare un periodo come questo, e so che può essere fonte di stress per tutti noi. Ora le mie preoccupazioni - come le vostre, ne sono certo – sono molte: dai miei figli, ai miei genitori, alla famiglia, agli amici, alla vostra sicurezza, a quella dei miei colleghi, a chi è già molto malato e ai veri danni che la ricaduta economica di tutto questo causerà sulle nostre comunità.

Per favore, abbiate cura di voi stessi e dei vostri cari. So che ce la faremo tutti insieme. 

https://inside.amazon.com/en/PublishingImages/InsideAmazon_Pages/jeff%20signature%202020.03.21.png