Secondo il Baymard Institute, gli abbandoni del carrello si traducono in circa 260 miliardi di dollari di vendite perse ogni anno dai soli venditori statunitensi, e uno dei motivi principali è proprio il timore di una scarsa sicurezza.

È chiaro che per i venditori online è cruciale fare in modo che i clienti si sentano sicuri in fase di acquisto. Il Baymard Institute afferma che la maggior parte degli acquirenti «fa affidamento sulla propria percezione di quanto un modulo sia sicuro o meno: in altre parole, gli acquirenti tendono a ‘seguire l’istinto’». 

Se da un lato un’infrastruttura tecnica di sicurezza ben progettata è fondamentale per un sito di e-commerce, dall’altro esistono tre semplici soluzioni che i venditori possono integrare per aiutare gli utenti a sentirsi più a proprio agio:

  • curare il design dell’interfaccia per l’inserimento dei dati della carta di credito;
  • collaborare con marchi noti che ispirano fiducia ai consumatori;
  • proporre opzioni di pagamento tramite soggetti terzi.

Design e layout

I test condotti dal Baymard Institute hanno evidenziato che le interfacce per il pagamento con carte di credito con uno stile visivo ben definito e distintivo vengono percepite come maggiormente affidabili. Quando i campi per i dati della carta si distinguono dagli altri grazie a particolari dettagli visivi, gli utenti sono più propensi a fidarsi della procedura di pagamento. È semplice: basta aggiungere uno sfondo colorato o in qualche modo racchiudere visivamente i campi, e si ottiene un netto effetto positivo sulla fiducia dell’utente nel fornire i dati della sua carta di credito. Le due simulazioni qui sotto mostrano esempi di tali scelte grafiche.

Collaborazioni con marchi che ispirano fiducia

Nei moduli di pagamento efficaci, uno dei principali elementi visivi è il marchio noto che testimonia o garantisce la sicurezza del sito in questione. Poniamo che il sito sia “Il Negozio per Animali Vegani di Lucia”: se Norton o McAfee dicesse che è un sito affidabile, saremmo molto più disponibili a fornire i dati della nostra carta di credito. E il nome sul logo di sicurezza conta: più il marchio è famoso, più l’utente è propenso a fidarsi del sito che ospita quel logo.

Opzioni di pagamento tramite soggetti terzi

Secondo il Baymard Institute, mettere a disposizione opzioni di pagamento tramite soggetti terzi può aiutare a evitare gli abbandoni del carrello. È infatti emerso che l’8% di tutti gli utenti ha abbandonato uno o più ordini nel trimestre precedente solo perché i venditori non proponevano un’opzione di pagamento alternativa. Inoltre, l’elaborazione del pagamento attraverso soggetti terzi risulta gradita agli utenti internazionali, come garanzia di sicurezza aggiuntiva in caso di mancata consegna dell’ordine. 

Conquistare la fiducia dei consumatori non deve essere una sfida solo perché il tuo marchio non è famoso. Seguendo queste semplici linee guida, i tuoi clienti saranno più propensi a fare acquisti nel tuo negozio online. Vuoi altri consigli su come migliorare la tua procedura di acquisto? Leggi gli altri post di questa serie oppure scarica il report del Baymard Institute.