La voce è la nuova frontiera che gli sviluppatori e i venditori adotteranno per raggiungere nuovi clienti, espandere la presenza del loro marchio e generare profitti. Oggi gli sviluppatori e le aziende possono affidarsi ad Alexa per raggiungere i clienti su oltre 100 milioni di dispositivi che supportano Alexa, per interagire con loro e per vendere prodotti e servizi utilizzando gli acquisti in-skill in-skill purchasing, (ISP) e Amazon Pay per le skill di Alexa.

Se proponi beni o servizi tramite il tuo sito o la tua app per dispositivi mobili, potresti adottare lo stesso approccio per Alexa. Ma costruire e progettare contenuti per la tecnologia vocale non è come lavorare per i dispositivi dotati di schermo. Vendere prodotti o servizi è l’obiettivo finale, ma prima occorre creare un’esperienza vocale apprezzabile e comoda per i clienti.

Per scoprire come sfruttare i comandi vocali nella costruzione della tua attività, segui queste migliori pratiche per creare un’ottima esperienza di commercio vocale per i tuoi clienti.

Metti la voce in primo piano

Mentre progetti la tua esperienza vocale, pensa a come la voce può aiutare i clienti a risolvere un problema o a semplificare un’attività. Quali fasi del percorso del cliente nei tuoi attuali canali digitali sono macchinose o noiose? E in che modo i comandi vocali possono migliorare l’esperienza? Ad esempio, quanti clic o tocchi sono necessari per controllare lo stato di un ordine su un computer fisso o su un dispositivo mobile, rispettivamente? Come puoi utilizzare Alexa per rendere questa operazione più comoda, più veloce, più facile e più naturale per i clienti? Ecco alcune altre domande correlate da prendere in considerazione:

  • Come puoi migliorare le offerte attuali ricorrendo ai comandi vocali? Qual è la proposta di valore di un processo di acquisto che mette in primo piano i comandi vocali? Esempio: Fai in modo che le tue domande frequenti siano accessibili tramite comandi vocali e aiuta i clienti a chiarire i loro dubbi nel modo più naturale possibile.
  • Quali sono i motivi principali per cui i clienti contattano il tuo servizio di assistenza? Esempio: Se una delle domande più frequenti per il tuo team di assistenza è “Quando arriverà il mio ordine?”, potresti supportare questa proposizione nella tua skill.
  • Ci sono attività ricorrenti che puoi semplificare, come il rinnovo degli abbonamenti? Esempio: Le attività ricorrenti generalmente riguardano prodotti ricorrenti. Facilita l’inoltro degli ordini successivi per uno stesso prodotto con i comandi vocali. Utilizza la cronologia degli ordini per individuare automaticamente i prodotti giusti e per semplificare il processo di pagamento.
  • Che dire riguardo a offerte speciali quotidiane, settimanali o mensili per Alexa? Esempio: Una “Offerta del giorno” è un buon modo per evidenziare i prodotti più interessanti e curare la selezione per i clienti.

Considera l’opportunità di supportare le esperienze multimodali

Alexa Presentation Language (APL) consente di creare esperienze vocali multimodali compatibili con i dispositivi dotati di schermo che supportano Alexa. I clienti apprezzano i comandi vocali, perché sono semplici, naturali e colloquiali. Costruendo un’esperienza multimodale unisci voce, tocco, testo, immagini, grafica, audio e video in un’unica interfaccia utente. Il risultato è un’esperienza che mette in primo piano i comandi vocali, completata da elementi visivi. Puoi offrire informazioni complementari facilmente individuabili anche se ci si trova dall’altra parte della stanza. Puoi elaborare esperienze coinvolgenti che i clienti possono seguire comodamente e nelle quali possono immergersi per compiere azioni. Inoltre puoi ottimizzare le skill per offrire la migliore esperienza indipendentemente dal dispositivo utilizzato. Esempio: Se vendi abbigliamento, un’esperienza multimodale permetterà ai clienti di vedere il prodotto prima di acquistarlo.

Semplifica le cose

La semplicità e la comodità sono fondamentali per le esperienze di Alexa. Non cercare di fare tutto con la tua skill; crea invece un’interazione perfetta con il cliente. L’interfaccia vocale deve essere semplice e consentire una facile interazione, proprio come gli articoli che vendi tramite i comandi vocali. Esempio: Le ricerche dei prodotti possono generare un gran numero di risultati. Invece di fornire al cliente un lungo elenco di risultati da leggere, visualizza solo una piccola quantità di risultati (ad esempio da 3 a 5) contemporaneamente. In questo modo, l’interazione sarà più facile. Un’esperienza multimodale può fungere da complemento per l’esperienza vocale, mostrando un elenco di immagini dei risultati della ricerca. Qui di seguito trovi ulteriori informazioni sulla creazione di esperienze vocali per i dispositivi dotati di schermo che supportano Alexa.

Limita la selezione

La prima intenzione potrebbe essere quella di proporre la selezione più vasta possibile, nella tua skill; è però consigliabile limitare e curare ciò che offri inizialmente. Ad esempio, proponi ai clienti solo i prodotti che acquistano più spesso o quelli più richiesti nella tua attività. Così facendo contribuirai a ridurre l’imbarazzo della scelta. Puoi ampliare la selezione successivamente e acquisire informazioni dai feedback dei clienti o sfruttando l’analisi dell’uso delle skill. Esempio: Inizialmente, proponi solo uno o due prodotti e fai riferimento alla dashboard dell’analisi dell’uso delle competenze per vedere come i clienti interagiscono con il tuo upselling. Utilizza questi dati per stabilire quali prodotti aggiungere e per capire quale punto del percorso del cliente rappresenta il momento ottimale per l’upselling.

Pensa in chiave multicanale

Quando progetti l’esperienza vocale da proporre, tieni presente che l’esperienza del cliente non deve per forza iniziare e finire con i comandi vocali. Consenti ai clienti di iniziare l’esperienza di acquisto sul sito o sull’app per dispositivi mobili, per poi completare l’acquisto tramite Alexa o viceversa. Per aiutarti in questo, abbiamo creato per te l’Amazon Pay Buyer ID: ti aiuterà a individuare i clienti su più canali e a personalizzare l’esperienza per loro. Con l’aiuto dell’Automatic Payments API di Amazon Pay, i clienti possono pre-autorizzare dei pagamenti per gli acquisti futuri. Puoi così incassare periodicamente dall’account Amazon di un cliente gli importi relativi ad abbonamenti o i pagamenti basati sull’utilizzo, senza chiedere ogni volta al cliente di eseguire un processo di pagamento. Esempio: Usa le conoscenze acquisite nel tempo sui tuoi clienti. Ogni volta che interagiscono con te attraverso un canale nuovo, offri loro una piacevole esperienza personalizzata. Ad esempio, supponiamo che tu abbia un servizio per la vendita di caramelle in abbonamento, con il quale ogni mese invii una confezione agli abbonati. Utilizzando l’Automatic Payments API in combinazione con l’Amazon Pay Buyer ID, puoi creare una skill di Alexa per consentire ai clienti di gestire le loro confezioni (ad esempio, modificare le dimensioni, ordinarne due in più per un mese) e fatturare di conseguenza.

Risorse