Menu

Assistenza Venditori > Risolvere le contestazioni > Gestione dei chargeback

Best practice per i chargeback

Prendi in considerazione le seguenti best practice per ridurre le contestazioni dei chargeback:

  • Descrivi i tuoi prodotti e servizi nel modo più dettagliato possibile.
  • Se la tua politica di assistenza clienti vieta i rimborsi o non per altri motivi non soddisfa gli acquirenti, potresti ricevere un numero di chargeback maggiore rispetto alla media.
  • Rendi le politiche relative ai resi e ai rimborsi facilmente accessibili a tutti i clienti. I clienti dovrebbero essere in grado di accedere a queste politiche durante l'acquisto, la procedura di checkout e ogni volta che visitano il tuo sito web.
  • Fornisci un accesso semplificato all'Assistenza clienti. Assicurati che le informazioni di contatto dell'Assistenza clienti siano visibili, in modo che i clienti possano contattarti in merito a eventuali domande o dubbi. Rispondi alle comunicazioni dei clienti il più rapidamente possibile.
  • Utilizza un metodo di spedizione che includa un codice di tracciabilità e che richieda la firma del destinatario nel caso di articoli di valore elevato.
  • Dovresti conservare i dati relativi a data di spedizione degli articoli, modalità di spedizione utilizzata e altre informazioni di tracciabilità disponibili per almeno 6 mesi dalla data dell'ordine.
  • Spedisci gli articoli all'indirizzo di spedizione dell'acquirente che ti è stato fornito da Amazon Pay.
  • Conserva una copia dell'e-mail di conferma dell'ordine o la ricevuta inviata all'acquirente.
  • Conserva una copia di ogni comunicazione scambiata con il cliente in merito a un articolo contestato.

Vedi anche